SOSTENIBILITÀ AMBIENTALE 

L'INQUINAMENTO DEL MARE: LA PLASTICA

L'OBIETTO 12 DELL'AGENDA 2030 È DEDICATO ALLA PRODUZIONE E AL RICICLO DEI RIFIUTI.

INFATTI È NECESSARIO  'RIDURRE IN MODO SOSTANZIALE LA PRODUZIONE DI RIFIUTI ATTRAVERSO LA PREVENZIONE, LA RIDUZIONE, ILRICICLAGGIO ED IL RIUTILIZZO'

 

PROVA A RISPONDERE AD ALCUNE DOMANDE:

1- GLI ALUNNI DELLA SCUOLA RISPETTANO LE REGOLE DELLA RACCOLTA DIFFERENZIATA?

2- QUALI COMPORTAMENTI  QUOTIDIANI POTREBBERO PORTARE A PRODURRE MENO RIFIUTI?

 

PUNTIAMO LA NOSTRA ATTENZIONE IN PARTICOLARE SULL'INQUINAMENTO DEI MARI DOVUTO SOPRATTUTTO ALLE MICROPLASTICHE.

APPROFONDIAMO LA QUESTIONE LEGGENDO SUL SITO DEL ASVIS LE INFORMAZIONI RELATIVE ALL'OBIETTIVO 14 DELL'AGENDA 2030  DAL TITOLO : 'LA VITA SOTT'ACQUA' .

GUARDIAMO INOLTRE IL VIDEO SUL MAR MEDITERRANEO.

 

DUNQUE:

 

1-COSA SONO LE MICROPLASTICHE?

2-PERCHÉ SONO DANNOSE PER L'AMBIENTE MARINO?

 

 

 

LAND ART

MOLTI ARTISTI HANNO AFFRONTATO IL TEMA DELLA SOSTENIBILITÀ AMBIENTALE. 

NEGLI ANNI 70 DEL NOVECENTO È NATA LA LAND ART. 

GLI ARTISTI DELLA LAND ART CERCANO UN CONTATTO DIRETTO CON LA NATURA E L'AMBIENTE E CREANO LE OPERE ALL'INTERNO DEL PAESAGGIO.

L'INTERVENTO CREATIVO DELL'ARTISTA SI INSERISCE NEL PAESAGGIO; PER CREARE LA SUA OPERA L'ARTISTA UTILIZZA ELEMENTI DELLA NATURA.

 

 VIDEO: STOP ALLA PLASTICA