LA SCUOLA DI PARIGI

rigatitolo

PARIGI È STATA IL CENTRO ARTISTICO PER ECCELLENZA, FIN DALLA SECONDA METÀ DELL’OTTOCENTO, ATTRAENDO ARTISTI DI OGNI NAZIONALITÀ E STILE.

IL SUCCESSO ARRISE SOLTANTO A POCHI E CIÒ ACCADDE SOPRATTUTTO GRAZIE ALL’ATTIVITÀ DEI MERCANTI. SOLO ALCUNE PERSONALITÀ DI SPICCO RIUSCIRONO AD AFFERMARSI. RICORDIAMO IL RUSSO MARC CHAGALL, IL LIVORNESE AMEDEO MODIGLIANI, LO SCULTORE ROMENO CONSTANTIN BRANCUSI.

QUANDO SI PARLA DI ÉCOLE DE PARIS, QUINDI, NON CI SI RIFERISCE A UN’AVANGUARDIA, RIUNITA IN UN GRUPPO OMOGENEO, CON PROGRAMMI DEFINITI, MA AD ARTISTI CARATTERIZZATI CIASCUNO DA UN LORO STILE PARTICOLARE.

 

AMEDEO MODIGLIANI

 

AMEDEO MODIGLIANI E' STATO UN PITTORE E SCULTORE ITALIANO, NATO A LIVORNO NEL 1884 E MORTO A PARIGI NEL 1920.

I RITRATTI DI MODIGLIANI, CHE A PARIGI CONDUCE UNA VITA POVERA E TORMENTATA, HANNO UNO STILE INCONFONDIBILE:
  • LE FORME SONO MOLTO SEMPLIFICATE;
  • I VOLTI E I COLLI ALLUNGATI;
  • GLI OCCHI DUE SEMPLICI MANDORLE, SEMBRANO INTAGLIATI NELLA TELA E SPESSO SONO SOLO CAMPITURE DI COLORE CHE DANNO ALLO SGUARDO UN'ESPRESSIONE ASSENTE E MALINCONICA.

MODIGLIANI HA ESEGUITO MOLTI RITRATTI DI ARTISTI, POETI E AMICI O DI FIGURE ANONIME E POPOLARI, COME QUESTA GIOVANE PITTRICE CHE È STATA SUA COMPAGNA DAL 1917.

 

JEANNE HÉBUTERNE CON CAPPELLO È UN DIPINTO AD OLIO SU TELA DI CM 55 X 38; REALIZZATO NEL 1918 .

 

LA CRESCENTE DIFFUSIONE DELLA SCULTURA AFRICANA INFLUENZA MODIGLIANI , PICASSO E MOLTI ALTRI ARTISTI.

DALL'ARTE AFRICANA MODIGLIANI RIPRENDE L'ESSENZIALITÀ E LA DEFORMAZIONE DEI VOLUMI, CHE CARICA DI UNA NUOVA ELEGANZA LINEARE.

 

AMEDEO MODIGLIANI, TESTA, 1911-1013

PIETRA CALCAREA

QUESTA SCULTURA SI TROVA A NEW YORK

MASCHERA PROVENIENTE DAL GABON. LEGNO DIPINTO , ALTEZZA 50 CM.

 

 

VIOLINISTA

MARC CHAGALL,

IL VIOLINISTA VERDE

 

bacio

 

 

VIDEO DI APPROFONDIMENTO