FAUVES ED ESPRESSIONISMO

rigatitolo

 

MATISSE

MATISSE,

LA DANZA

Kirchner_-_Fünf_Frauen_auf_der_Straße

ERNST LUDWIG KIRCHNER

CINQUE DONNE IN STRADA


PRIMI AD APPARIRE SULLA SCENA DEL NOVECENTO SONO, NEL 1905, GLI ESPRESSIONISTI, CON IL GRUPPO FRANCESE DEI FAUVES (BELVE), CAPEGGIATO DA HENRI MATISSE, E CON QUELLO TEDESCO DELLA BRÜCKE (IL PONTE), DI CUI ERNST LUDWIG KIRCHNER È L’ESPONENTE PIÙ SIGNIFICATIVO.

COMUNE AI DUE MOVIMENTI È L’IDEA DI UNA PITTURA COME INTERPRETAZIONE FORTEMENTE SOGGETTIVA DELLA REALTÀ, ESPRESSA ATTRAVERSO LA DEFORMAZIONE DELLE FIGURE E L’ALTERAZIONE DEI COLORI.

LO STATO D’ANIMO E IL RAPPORTO CON LA REALTÀ SONO SOSTANZIALMENTE POSITIVI NEL CASO DEI FRANCESI, CON UNA PITTURA SOLARE E ARMONIOSA; DRAMMATICI E NEGATIVI PER I TEDESCHI, LA CUI PITTURA È DOMINATA DA TONI CUPI E CONTRASTANTI.

 

I PITTORI ESPRESSIONISTI USAVANO NELLE LORO OPERE COLORI AGGRESSIVI E FORTI CONTRASTI CROMATICI; IL LORO SCOPO, INFATTI, NON ERA DESCRIVERE FEDELMENTE LA REALTA', MA ESPRIMERE UNO STATO D'ANIMO.

 

 

 

 

OSSERVA QUESTA OPERA DI KIRCHNER, DAL TITOLO MARCELLA.

1910, OLIO SU TELA, BERLINO, DIE BRUCKE

 

PROVA ANCHE TU A COLORARLA ALLA MANIERA ESPRESSIONISTA: USA I PENNARELLI, LE MATITE COLORATE O ENTRAMBI, SCEGLIENDO I COLORI CHE TI SEMBRANO PIù ADATTI A CREARE L'ATMOSFERA DI SOLITUDINE E ANGOSCIA CHE CARATTERIZZA L'ORIGINALE.